Chi è online

 64 visitatori online

ALESSANDRO MANZONI


Massimo scrittore italiano (1785-1873).

Superata la crisi religiosa (1810) si convertì al Cattolicesimo dedicandosi a scritti etico-religiosi, estetico-letterari e linguistici. Creò gli Inni Sacri, le Odi e Tragedie.

Propugnò l'unità nazionale e quella linguistica in particolare. Fuse le sue esperienze nel romanzo-capolavoro “I Promessi Sposi" in cui spiccano il senso religioso e il senso storico e soprattutto la pietà per gli umili che per la prima volta assurgono a protagonisti di una grande opera letteraria.

Le sue spoglie sono custodite nel Famedio di Milano.

Questo era stato appena costruito come Cappella del Cimitero Monumentale poi trasformato in sepoltura di personaggi famosi proprio in onore del Manzoni (e di Carlo Cattaneo). Successivamente ricevette cenotafi ed iscrizioni commemorative di altri cittadini illustri e popolari, seppelliti altrove, da Giuseppe Verdi ai fondatori delle Società di Calcio dell'Inter e del Milan, a Raimondo Vianello e Sandra Mondaini.

                                                                                               Tomba di Alessandro Manzoni

 


 

joomla template