Chi è online

 45 visitatori online

PROTESTANTESIMO


L’ARIANESIMO contestò alla Chiesa Cristiana la divinità di Gesù confermata con apposito Concilio (Nicea, 321) che portò alla condanna di Ario.

Il NESTORIANESIMO aveva proposto la presenza di due persone in Cristo, interpretazione anch'essa condannata da un Concilio (Efeso, 431).

Il MONOFISISMO, che riconosceva una unica natura alla figura di Cristo, fu a sua volta condannato dal Concilio di Calcedonia (451).

Dal  II Concilio di Nicea (787) si compì la scissione tra la Chiesa ORTODOSSA d'Oriente (Bisanzio) e la Chiesa CATTOLICA d’Occidente (Roma).

Le Chiese ORTODOSSE fanno capo a Patriarchi locali mentre le CATTOLICHE dipendono dal Papa. Le prime respingono il Purgatorio, l'Immacolata Concezione e taluni rituali.

La CHIESA ORTODOSSA per questioni politiche locali più che per disquisizioni dogmatiche si distingue in NESTORIANI, MONOFISITI, ORTODOSSI, CATTOLICI.

All'anno 1385 risale la prima condanna a morte (il manicheo Presciliano) per eresia.

Alla vigilia del Concilio di Trento (1545-63) risale la prima ammissione di colpa della Chiesa, ad opera di Adriano VI (1522), ultimo Papa non italiano fino a Wojtyla.

Il LUTERANESIMO (XVI secolo) introdusse una più aspra disputa sull'interpretazione delle Sacre Scritture; respinse l'apparato della Chiesa e il culto dei Santi, assegnando ai singoli fedeli l'opera dell’apostolato; riconobbe due soli Sacramenti (il Battesimo e la Comunione).

Il CALVINISMO (XVI secolo) è allineato ai dogmi Protestanti con un più accentuato rigorismo morale e religioso. Ne derivarono in Francia gli UGONOTTI, in Inghilterra il PURITANESIMO e in Scozia il PRESBITERIANESIMO (Comunità degli Anziani, in opposizione alla Comunità dei Vescovi o EPISCOPALISMO e alla Comunità dei Fedeli o CONGREGAZIONALISMO).

Zuinglio, padre del PROTESTANTESIMO libero respingeva anche il Sacramento della Santa Cena, disconoscendo in essa la presenza del Corpo di Cristo nel pane e nel vino. Vedeva utile l'alleanza di Chiesa e Stato.

ANGLICANESIMO. Dal 1534 a seguito di dispute personali la Chiesa Inglese si svincolò dall'autorità del Papa e stabilì di dipendere dalla sovranità del Re di Inghilterra. Conserva i ritualismi della Chiesa  Romana e introduce le riforme teologiche calviniste. Il suo Primate è l'Arcivescovo di Canterbury.

EVANGELISMO. Già nei primi anni del 1500 sorsero tentativi di unificazione delle Chiese Riformate, nella reinterpretazione diretta dei Vangeli.

BATTISTI sono gli Evangelisti che impongono un nuovo Battesimo in età adulta, cosciente.

Gli ANABATTISTI si distinguevano, oltre che per il nuovo Battesimo, per lo stretto rigorismo morale, la rinuncia all'attivismo politico, all’usura e alla guerra.

Dopo le persecuzioni politiche si ricomposero in gruppi più moderati, i MENNONITI. Questi sono LUTERANI scampati in Germania, USA e Canada e sono particolarmente dediti all'assistenzialismo sociale.

I METODISTI sono discesi dalla Chiesa Anglicana, di base luterana; si caratterizzano per l'apostolato operato dai laici accanto ai Pastori. Un suo predicatore fondò l'ESERCITO DELLA SALVEZZA, comunità cristiana organizzata militarmente, attivo contro l'alcolismo e il malcostume, neutrale politicamente e teologicamente.

Il MOVIMENTO DEI POVERI di LIONE, poi chiamati VALDESI, operava già dal XII secolo in Europa e nelle Valli Piemontesi, perseguitati e soppressi nelle Comunità Calabresi di rifugio si erano reinseriti nelle Valli del Pellice (Torino). Abbracciata successivamente la fede Calvinista subì nuove persecuzioni e peregrinazioni fino alla riabilitazione ottenuta con lo Statuto Albertino (1848). Oggi sono Calvinisti Presbiteriani. In Piemonte sono organizzati con propri Ospedali, Università (poi trasferita a Roma) e Case Editrici.

Il GIANSENISMO, corrente cattolica dal ‘600 all’ ‘800, nasce con Giansenio che vede l’uomo salvabile con la grazia che però è concessa da Dio solo ad alcuni privilegiati.

Predica il rigore morale. Condanna il mollismo. Equipara il Papa ai Vescovi.

Fu condannato come eresia da Innocenzo X nel 1653.

Tra i seguaci più noti furono Blaise Pascal e le famiglie di Giuseppe Mazzini e Alessandro Manzoni.

 

Alcune SETTE RELIGIOSE sono note o presenti anche in Italia.

Gli AVVENTISTI DEL SETTIMO GIORNO praticano rituali Battisti, quali il Battesimo degli adulti, ma aggiungono il Pediluvio Pasquale, l'assistenzialismo sociale, l'evangelizzazione domestica e predicano l'imminenza della fine del mondo.

I MORMONI, sostanzialmente circoscritti allo Stato dello UTAH (Usa), oltre che per la tipica barba dei maschi si distinguono per operosità ed elevato senso morale.

I PENTECOSTALI hanno posizioni prossime al Protestantesimo dei Battisti, inoltre praticano diversi rituali e credono nelle guarigioni operate dalla fede.

La SOCIETÀ RELIGIOSA DEGLI AMICI ha seguaci detti quaccheri, tremolanti, come appaiono quando sono in meditazione. Discendono dai Puritani inglesi. Sono pacifisti. Rifiutano il giuramento e il servizio militare. Sono dediti al soccorso dei bisognosi. Conducono una vita semplice e buona.

I TESTIMONI DI GEOVA credono nell'imminenza della venuta del Regno di Dio. Interpretano in modo critico la Bibbia. Respingono la Trinità, l'immortalità dell'anima, il Paradiso e l'Inferno. Sono pacifisti e anti militaristi. Tutti i seguaci collaborano alla diffusione della Bibbia e alla loro spiegazione.


      MARTIN LUTERO

    GIOVANNI CALVINO

 

CHIESA ANGLICANA – volta gotica  a ventaglio – ABBAZIA di BATH (Inghilterra)                                                                       

joomla template