Chi è online

 27 visitatori online

NUMEROLOGIA


Dall’antichità al Rinascimento sono state approfondite le relazioni che legano i numeri a ciascun essere animato o inanimato o fenomeno della natura. Gli studi hanno investito i campi della matematica, dell’arte, della magia e della religione.

Si riteneva che i numeri costituissero l’aspetto quantitativo e qualitativo del creato in tutte le sue manifestazioni esteriori e spirituali e che tutte le creature e le loro azioni fossero animate da moti riconducibili a tipi numerici e che viceversa ad ogni numero corrispondesse una valenza animistica capace di caratterizzare ogni persona oggetto azione che li contenesse.

Probabilmente perché nell’alfabeto ebraico le lettere venivano usate sia per comporre parole sia per definire valori numerici, ne nacque la Gematria, che correlava ad un numero ciascun nome di cosa o persona. I Greci svilupparono l’equivalente Isopsefia, come i Romani la Aritmomanzia.

Già la Bibbia, nella Qabbalah, affermava che ogni parola, gesto, segno, oggetto, animale, persona, azione, sono correlati ai numeri. La sua interpretazione nella Smorfia Napoletana risente i caratteri localistici e culturali del luogo e del tempo, associando ad esempio l’1 all’Italia, l’8 alla Madonna,  il 13 a S. Antonio, il 25 al Natale, il 33 agli anni di Cristo, il 75 a Pulcinella, l’88 ai caciocavalli, ed oggi propone il 10 per Maradona.

 

La seguente rassegna riassume le specifiche riportate da Wikipedia /Numerologia.

 

UNO

È il primo numero usato per contare e quindi gli è riconosciuto un grande potere, l'origine di tutte le cose e rappresenta la perfezione, l'assoluto e la divinità nelle religioni monoteiste. L'Uno è la sorgente di ciò che esiste: da esso emanano le forme, le dimensioni, i colori, le direzioni, lo spazio, quindi il tempo, dunque la diversità. L'Uno è il punto, la retta (l'asse), la sfera. Nell'Uno coesiste il Tutto; in tal senso è Pienezza, Completezza, cioè Perfezione. È considerato un numero maschile, il principio attivo e materiale della creazione. Anche detto motore primo.

DUE

Rappresenta da un lato associazioni e interazioni con gli altri e dall'altro polarità differenti e contrapposizione. Nel simboleggiare associazione, il Due implica che solo attraverso la cooperazione e il lavoro di coppia tali risultati sono perseguiti in modo migliore. La dualità è richiesta per la formazione della vita delle specie viventi che si riproducono in modo sessuato, è anche vista nella sua accezione negativa come contrasto al perfetto e unificante numero Uno. Due rappresenta le polarità distinte quali bene e male, bianco e nero, maschio e femmina, destra e sinistra, che possono anche creare conflitto e discordia. Nella valenza positiva, Due può essere considerato femminile, intuitivo e corrisponde all'istinto di protezione. Nella valenza negativa, Due può essere avido, soffocante e frustrante perché derivato dalla delusione e dall'insoddisfazione dello spirito umano a cui venga negata la prima posizione.

TRE

Risolve i contrasti creati dalle polarità del Due, fornendo una integrazione e un senso di interezza. Il mondo visibile ha tre dimensioni. Tre è il numero degli angeli e di Dio. Il Tre è considerato il numero della perfezione, comanda l'universo ed è il numero più magico e potente.

QUATTRO

È il primo numero pari non primo. Il tetraedro, la più semplice figura solida, ha quattro facce. Viene associato alla materia e alla Terra e questa è legata ai quattro punti cardinali (Nord, Sud, Ovest ed Est). L’anno è diviso in quattro stagioni, la vita di Gesù è raccontata in quattro Vangeli, ognuno dei quali è legato ai quattro elementi di fuoco, aria, terra e acqua. Nella religione ebraica il Quattro simboleggia il Tetragramma biblico, cioè le quattro lettere che compongono il nome di Dio e che sono tanto sacre da non poter essere pronunciate da nessuno. Nella numerologia cinese (così come in altre lingue orientali) la parola "quattro" è una omonima della parola "morte" e quindi il numero viene considerato sfortunato. Il Quattro rappresenta l'essere pratico ed è legato  a una personalità composita che trae idee da fonti diverse e spesso in conflitto per elaborazioni originali.

CINQUE

È collegato ai cinque sensi. In quanto numero delle dita della mano, il cinque indica il potere dell'uomo. Questo significato si riflette nelle costruzioni militari a forma di pentagono o di stella a cinque punte, nello stesso pentacolo o talismano di potere magico. Rappresenta l'apertura a nuove idee ed esperienze, è altamente analitico e ha l'abilità di pensare in modo critico. È la ricerca della libertà e dell'avventura.

SEI

È relativo al tatto, alla bellezza e all'armonia. Il Sei possiede il carisma, la grazia, la possibilità di conversare con tutti, la diplomazia, la capacità di costruire relazioni in incontri a due. Tratta delle cose da cui si è attratti o da cui si trae piacere. Denota perfezionismo in quanto la somma di 1+2+3 ed il prodotto 1x2x3  lo dànno come risultato. Nella sua valenza negativa è associato alla gelosia, all'infedeltà, all'amarezza e alla vendetta. Inoltre all'interno della numerologia cristiana il 666 è simbolo della seconda bestia, nell'Apocalisse.

SETTE

È considerato un numero spirituale perché contiene veli che devono essere scoperti per arrivare all'illuminazione ultima. Sette è detto sacro in quanto la settimana è composta da sette giorni, in Genesi la creazione avvenne in sette giorni; l'antico sistema solare consisteva di sette pianeti, il corpo umano consiste di sette plessi o Chakra. Nella sua valenza positiva possiede le qualità della consapevolezza nel sogno, nella spiritualità e nella sfera psichica.

OTTO

È considerato un numero di influenza karmica che richiede il pagamento di debiti contratti nella vita attuale o in una vita precedente. L’Otto rappresenta la ricerca di denaro e di successo materiale. Considerato l'importanza data alla reputazione e alla posizione sociale, coloro che ricadono in modo preminente sotto l'Otto dovranno condurre una vita onesta: ogni imprudenza sarà pagata nel modo meno lusinghiero. Nella cultura cinese l'Otto è considerato di buon auspicio.

NOVE

Era considerato un numero sacro. Rappresenta il cambiamento, l'invenzione e la crescita attraverso l'ispirazione. Nove è umanitario ed è stato ritenuto di particolare importanza perché occorrono nove mesi del calendario per la gestazione di un bambino. Nove rappresenta la perfezione numerica anche per l’applicazione della ‘prova del nove’.

DIECI

È la rappresentazione di Uno in una "ottava" maggiore e significa la fine di un importante ciclo dal quale scaturirà un cambio di circostanze. Dieci porta con sé una grande carica di significato esoterico che è reso evidente dal fatto che una gravidanza dura dieci mesi lunari. Gli uomini hanno dieci dita che usano per contare, portando ad una innata adozione del Dieci come base nel sistema numerico. Il Dieci era sacro ai Pitagorici, che amavano rappresentarlo tramite la Tetratkys (un triangolo composto da1 punto sovrapposto a 2 punti e questi a 3 e questi a 4, che dànno somma 10).

UNDICI

È il numero Due in una ottava maggiore ed è considerato un numero maestro. Undici è considerato la via della consapevolezza spirituale e la conoscenza oltre la comprensione altrui. Porta con sé vibrazioni psichiche e ha una uguale presenza di proprietà maschili e femminili. È anche associato ad apertura mentale, intuizione, idealismo e visione. Nella sua valenza negativa (proprio dovuto al grande potere di consapevolezza spirituale e all'acuto senso di sensibilità) è associato al tradimento di nemici segreti.

DODICI

È il numero Tre in una ottava maggiore ed indica un gran livello di comprensione e saggezza. La sua esperienza deriva dalla vita, che permette ad un senso di calma di prevalere anche nelle situazioni turbolente. Dodici erano le tribù di Israele, dodici i discepoli che seguivano Gesù, dodici i segni zodiacali e dodici le ore che suddividono un orologio. È considerato il numero d’anni per la fine della fanciullezza e l’inizio della vita adulta. Molti sistemi numerici e di misura antichi avevano base Dodici, ne sopravvivono la dozzina, lo scellino (12 pence), il piede (che misura 12 pollici).

TREDICI

È il numero Quattro in una ottava maggiore ed è uno in più di Dodici, l'antico numero della completezza. Tredici è associato al significato della fine di un ciclo, dal fatto che ci sono tredici mesi lunari in un anno e tredici sono i segni nell'astrologia celtica e dei nativi americani. Tredici predice nuovi inizi, significa anche che i vecchi sistemi devono terminare per favorire le trasformazioni richieste. Visto come 12+1 è il numero dell'iniziato, in quanto una ottava musicale cromatica è composta da 13 suoni differenti. Nella geometria sacra Tredici simboleggia l'eterna distruzione e creazione della vita.

 

 Tra gli studi più importanti sulla numerologia si pone un'enciclopedia sui misteri e la simbologia dei nu­meri, a partire dall'uno per arrivare al miliardo, con ovvie omissioni, di Pietro Bongo, bergamasco del XVI secolo.

Per i valori ed i relativi significati dei nomi, delle parole e delle lettere dell’alfabeto, vedere scheda successiva NOMEN OMEN.


 

 

 

 

joomla template